Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Risparmiare Tempo e Soldi

Risparmiare Tempo e Soldi

Semplici Consigli per risparmiare tanto tempo e tanti soldi


Certificazione energetica

Pubblicato da Alan su 7 Maggio 2016, 00:04am

Certificazione energetica

La certificazione energetica degli edifici consiste in una valutazione tecnica avente lo scopo di promuovere il miglioramento del rendimento energetico di questi nonché di fornire informazioni sui consumi energetici richiesti per mantenere un determinato clima all'interno dell'immobile.

Il documento contenente le informazioni sopra descritte è l'Attestato di Prestazione Energetica ed è redatto da un tecnico abilitato chiamato certificatore energetico, che tiene conto delle caratteristiche architettoniche dell'edificio, dei prospetti, della zona climatica, dell'affaccio dei singoli prospetti, del tipo di riscaldamento, del tipo di eventuale impianto di raffrescamento e di tutto ciò che può influire sui consumi energetici, compresi eventuali impianti ad energia rinnovabile.

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE) è un documento ad oggi utile per diversi scopi ed è richiesto nei seguenti casi:

■ Compravendita (rogito notarile, permuta ecc..);

■ Trasferimenti di proprietà a titolo gratuito;

■ Affitto di edifici o singole unità immobiliari;

■ Annunci di vendita o di affitto di edifici o unità immobiliari;

■ Al termine dei lavori di costruzione di nuovi edifici;

■ Al termine di lavori di ristrutturazione consistente;

■ Per gli edifici pubblici ed aperti al pubblico;

■ Per l'accesso alle detrazioni fiscali del 65% sul reddito IRPEF;

■ Per ottenere dal GSE gli incentivi statali sull'energia prodotta da impianti fotovoltaici;

■ Per tutti i contratti nuovi o rinnovati di gestione degli impianti termici o di climatizzazione di edifici pubblici.

L'APE non deve essere redatto per:

■ Immobili destinati a luoghi di culto;

■ Edifici "secondari" come legnaie, portici, piscine, gazebi ecc. e quelli rustici, o comunque senza infissi, rifiniture e impiantistica;

■ Fabbricati non abitativi (garage, cantine, depositi, ecc.);

■ Fabbricati agricoli non residenziali e privi di riscaldamento;

■ Fabbricati isolati con una superficie utile minore di 50 mq;

■ Fabbricati industriali e artigianali particolari riscaldati per esigenze particolari – come le serre - oppure climatizzati tramite la combustione di residui del processo produttivo non utilizzabili in altro modo.

L'Attestato di Prestazione Energetica ha una validità temporale massima di dieci anni a partire dal suo rilascio ed è aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che modifichi la classe energetica dell'edificio o dell'unità immobiliare. La validità temporale massima è subordinata al rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica dei sistemi tecnici dell'edificio comprese le eventuali necessità di adeguamento. Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l'APE decade il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica.

A tali fini sono allegati i libretti di impianto in originale o in copia.

Sponsorizzazione da Edilnet.it

Sponsorizzazione da Edilnet.it

Perchè è obbligatorio l'attestato di prestazione energetica

La certificazione energetica degli edifici è un documento introdotto dalla normativa europea sulle certificazioni energetiche (2002/91/CE) che indica la prestazione energetica di un edificio.

L’ attestato di prestazione energetica si pone l’obiettivo di: informare i proprietari degli edifici sui consumi energetici effettivi e su eventuali sprechi di energia; consentire al consumatore finale di acquistare un’immobile valutando anche le prestazioni energetiche;

incentivare la domanda di abitazioni a basso consumo energetico;

ridurre i consumi energetici e salvaguardare l’ambiente riducendo le emissioni di CO2.

In genere, l’ attestato di prestazione energetica ha una durata di 10 anni dalla data di rilascio, ma durante questo lasso di tempo è obbligatorio eseguire dei controlli in modo da verificare il buono stato degli impianti.

In assenza di questi controlli, la certificazione energetica perde la sua validità il 31 dicembre dell’anno in cui avrebbero dovuto aver luogo i controlli.

L’ attestato di prestazione energetica è obbligatorio in diverse situazioni come: per i contratti di affitto: in questi casi il documento è a carico del proprietario dell’immobile ed è richiesto solo per i nuovi contratti di locazione e non per quelli di rinnovo.

Anche nei casi di affitto di aziende e contratti di leasing è richiesto l’attestato di prestazione energetica, così come nella vendita di un immobile, che ricade anche tra le cose da adempiere dal proprietario.

La legge stabilisce che anche per le nuove costruzioni e per le ristrutturazioni importanti è necessario l’ attestato di prestazione energetica: nel primo caso il costruttore deve consegnarlo in allegato alla documentazione relativa all’agibilità dell’edificio, nel secondo è compito della società edile che si occupa dei lavori provvedere al rilascio dell’ attestato di prestazione energetica.

La certificazione energetica per le ristrutturazioni è obbligatoria perché i lavori cambiano la prestazione energetica dell’edificio e va effettuata in base alle modifiche avvenute.

Il rilascio dell’ attestato di prestazione energetica da parte di un tecnico

Il rilascio dell’ attestato di prestazione energetica è di competenza di un tecnico abilitato che può essere un libero professionista o dipendente di un ente o di una società privata.

Il rilascio può essere eseguito da tecnici laureati in ingegneria, architettura, agraria e scienze forestali o da chi è in possesso di un diploma industriale, di geometra, o di perito agrario.

In ogni caso, esistono comunque dei corsi di abilitazione che consentono di esercitarne la professione.

Se volete maggiori aggiornamento sull’ attestato di prestazione energetica rivolgetevi ai consulenti esperti per ulteriori dettagli.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti