Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Risparmiare Tempo e Soldi

Risparmiare Tempo e Soldi

Semplici Consigli per risparmiare tanto tempo e tanti soldi


Impianti di alimentazione e di scarico in casa

Pubblicato da Alan su 14 Settembre 2016, 23:47pm

Impianti di alimentazione e di scarico in casa

Ogni impianto idraulico, sia essa installato in un edificio di appartamenti a in una casa unifamiliare, consiste comunque in una rete di distribuzione di acqua chiara e in una di raccolte di acque di scarico.

L’impianto idraulico di una casa può essere collegato, mediante il tubo principale di alimentazione direttamente all’acquedotto comunale oppure all’impianto centralizzato.

L’acqua che arriva alla casa attraverso i tubi dell’impianto idraulico è sottoposta a forte pressione, tanto che può raggiungere anche i piani più alti.

Se la pressione non è sufficiente, perché scarsità di acqua o perché l’edificio è troppo alto, allora cerco idraulico per procurarsi un particolare impianto, detto autoclave, in cui l’acqua è mantenuta a una pressione costante mediante l’impiego di elettropompe.

Oltre che e pressione, l’acqua può essere distribuita nell’impianto anche per caduta, riempiendo con una pompa un serbatoio collocato setto il tetto. L’acqua fredda giunge direttamente da un tubo principale, che alimenta anche uno scaldabagno (appartamenti) e uno scambiatore (case unifamiliari). Altri tubi distribuiscono l’acqua calda, diramandosi dallo scaldabagno o dallo scambiatore.

Lo scambiatore, a sua volta, riceve il calore necessario da un flusso continuo di acqua calda proveniente dalla caldaia.

Attraverso un secondo tubo tale acqua, raffreddatasi nello scambiatore, rifluisce alla caldaia, che spesso è la stessa dell’impianto di riscaldamento.

Negli impianti moderni, gli scarichi della casa confluiscono in una tubazione (75-100 mm di diametro), collegata, da una parte, a livello stradale dell’impianto di fognatura e, dall’altra, al tetto per la ventilazione dell’impianto.

Gli scarichi dei singoli apparecchi igienici sono collegati alla tubazione di scarico con sifoni a chiusura idraulica, per evitare che le esalazioni entrino in casa.

Non è permesso effettuare modifiche agli impianti idraulici nemmeno se cerco idraulico – a meno che non si tratti di sostituzioni di apparecchiature esistenti senza il permesso delle autorità competenti.

Impianti termoidraulico: Verità e Confronto

Parlare di impianti termoidraulico non è certo semplice, perchè si entra in un argomento incredibilmente vasto.

Si evolve continuamente e ci propone delle belle novità che solo gli addetti ai lavori potranno installare presso la nostra abitazione, in quanto possiedono tutte le nozioni necessarie, un team specializzato ed attrezzature degne di nota per un lavoro fatto a regola d’arte.

Si sta parlando di tutte quelle apparecchiature che hanno come obiettivo sia il riscaldamento che il raffreddamento degli ambienti.

Così come anche delle tubature stesse, motivo per cui andranno ad abbracciare anche altri elementi degni di nota, come ad esempio:

  • una buona parte di impianto elettrico che si occuperà dell’accensione e della termoregolazione.

Lasciate perdere sin da subito le soluzioni fai da te, perchè qui si sta parlando di una materia incredibilmente complessa, dove solo gli esperti del settore potranno effettivamente mettere a punto impianti termoidraulico impeccabili.

Ovviamente sotto stretta collaborazione del committente, che da un momento all’altro potrà chiedere informazioni e proporre idee e soluzioni innovative.

Ad oggi troviamo ben tre tipologie di impianti termoidraulico, vale a dire:

    • impianti termoidraulico a pioggia
    • impianti termoidraulico a sorgente
    • impianti termoidraulico a livello

Ogni tipologia si differenzierà dall’altra, ma stiamo parlando pur sempre di soluzioni estremamente valide e sempre più utilizzate per varie abitazioni.

Impianti Termoidraulico a Pioggia

Negli impianti termoidraulici a pioggia l’acqua arriverà alla caldaia, nel punto più alto dell’edificio, per poi scendere lungo determinate colonne che riusciranno senza problemi ad alimentare i radiatori.

Impianti Termoidraulico a Sorgente

Se parliamo di impianti termoidraulici a sorgente, l’acqua salirà attraverso le colonne che forniscono alimentazione per i radiatori, mentre, in un momento successivo scenderà passando per le colonne di ritorno.

Impianti Termoidraulico a Livello

Concludiamo con gli impianti termoidraulici a livello, che rappresentano un sistema particolare, utilizzato per lo più in quelli che sono gli impianti autonomi e riescono solitamente a servire un solo piano, con la caldaia ed i radiatori che si trovano praticamente allo stesso livello.

Per questo motivo non avventuratevi con il fai da te negli impianti termoidraulici per la vostra abitazione e consultate gli esperti del settore.

La caldaia giusta per la casa

La scelta di una caldaia per la propria casa è un fattore che riveste una certa importanza, sia che serva da installare in una casa in costruzione sia in un’abitazione in corso di ristrutturazione.

La scelta della caldaia va fatta in base a delle considerazioni, tra cui:

  • scelta del tipo di funzionamento, come ad esempio tradizionale o a condensazione;
  • modalità di alimentazione;
  • modello da installare, ad esempio murale o a basamento.

Per decidere quale caldaia scegliere da installare è necessario innanzi tutto capire se questa serve solo per alimentare l’impianto di riscaldamento oppure per generare acqua calda.

Un altro particolare da tenere in considerazione è la dimensione dello spazio da riscaldare, fattore determinante per avere ottime prestazioni e soddisfare il fabbisogno dell’intera famiglia.

Fattore importante è l’efficienza energetica

Un altro fattore importante per scegliere la caldaia ideale per la propria casa è l’efficienza energetica.

Indispensabile per avere un ottimo rendimento e una maggiore riduzione dei consumi.

La certificazione CE assicura una corretta efficienza energetica ed è garanzia di sicurezza.

Anche il luogo di installazione determina la tipologia di caldaie da scegliere: infatti, in base allo spazio disponibile è possibile avere un’idea chiara della tipologia di caldaia da installare.

Varie tipologie di caldaia

Ovviamente nella scelta delle caldaie è bene chiedere l’assistenza di un esperto che può consigliare sia il modello giusto sia quello più indicato alle proprie esigenze.

Se si dispone di uno spazio ridotto si può optare per una caldaia murale, ideale da installare su una parete e poco ingombrante.

Anche la tipologia di caldaia a condensazione è un’ottima scelta, specie se non si ha un budget limitato ma si desidera risparmiare sulla bolletta elettrica.

Questo tipo di caldaie non necessita di canna fumaria ed è dotata di un sistema che riduce il consumo di combustibile.

Tra i vari modelli vi è anche la caldaia istantanea, ideale per piccoli consumi domestici, che riscalda l’acqua immediatamente in quanto non ha il boiler di accumulo per l’acqua calda sanitaria.

In ogni caso, ti consigliamo di consultare gli esperti del settore per avere maggiori informazioni ed eventualmente si potranno richiedere preventivi gratuiti e non impegnativi.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti