Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Risparmiare Tempo e Soldi

Risparmiare Tempo e Soldi

Semplici Consigli per risparmiare tanto tempo e tanti soldi


Parquet scheggiato: cosa fare

Pubblicato da Alan su 21 Settembre 2016, 14:54pm

Parquet scheggiato: cosa fare

Caldo e accogliente, il parquet trasforma l’atmosfera di una casa e caratterizza ogni ambiente per la bellezza del legno e il fascino di un prodotto vero e autentico.

Purtroppo il parquet è anche un prodotto soggetto ad usura e spesso la bellezza di una superficie in legno viene alterata da qualche parte rovinata o scheggiata che ne compromette l’estetica totale.

I primi segni di usura nel parquet si vedono già dopo il secondo anno, soprattutto nelle aree soggette a maggiore calpestio, ma cosa fare nel caso trovate il parquet scheggiato?

Di certo non andrete a cambiare tutto il pavimento ed ecco quindi delle soluzioni rapide ed efficaci per far tornare come nuovo il vostro parquet scheggiato.

Parti di pavimento scheggiato

Per riparare il parquet scheggiato fino a 3-4 mm di spessore potete riparare la tavoletta chiudendo il buco con uno stucco a base di silicone acrilico.

Procedete con l’applicazione dello stucco, coprite la parte scheggiata o ammaccata e togliete le imperfezioni utilizzando una spatola con legante e polvere di legno.

Fate attenzione a chiudere bene pori e le fessure fra i listelli per evitare che rimanga qualche puntino aperto. Poi passate della carta vetrata fine per lisciare la superficie stuccata e farla diventare levigata.

Dopo aver carteggiato pulite tutto aspirando con un aspirapolvere: a questo punto siete pronti per terminare l’operazione di finitura, ovvero con la riverniciatura che toglierà ogni segno di quello che era un parquet scheggiato.

Fase finale di finitura

L’operazione per riparare il pavimento scheggiato è quasi completata e potete scegliere come finitura la vernice, la cera oppure olio.

Le vernici sono impermeabili e di facile manutenzione, la cera fa traspirare il legno mentre l’olio ne esalta la bellezza e la tonalità.

Scegliete il materiale di finitura più idoneo a far sembrare naturale la parte di parquet scheggiato e terminate l’operazione.

Se non vi sentite di svolgere questo intervento rivolgetevi a professionisti del settore che vi assicurano un lavoro finito perfetto.

In alternativa, chiedete consiglio agli esperti per conoscere nei dettagli le varie fasi e i materiali da utilizzare per ottenere un effetto finale assolutamente naturale e riportare alla bellezza il pavimento in parquet.

Parquet in legno per il bagno

Scegliere la pavimentazione di casa nostra è una scelta importante perchè si devono considerare diversi elementi, come il gusto e le esigenze pratiche di chi dovrà utilizzare tutti gli spazi a disposizione in maniera tale da trovare il pavimento perfetto per i vari ambienti.

Occorre quindi fare la scelta esatta in maniera tale da rendere l’ambiente ospitale e ben organizzato.

Ultimamente si sceglie sempre di più la pavimentazione in legno per ogni stanza compresa quella da bagno.

La scelta del legno, cosa occorre valutare

Oggi si sceglie il legno per diversi motivi primo fra tutti perché è sempre attuale, è un materiale molto resistente ed elastico ma soprattutto è assolutamente naturale, caratteristica che lo rende elegante e affascinante.

La scelta del parquet è spesso indicata per ambienti come, sala da pranzo, camere da letto e poco utilizzato per il bagno o la cucina, che di solito sono abbastanza umidi.

Proprio per questo è importante scegliere, il tipo di legno che deve adattarsi agli ambienti umidi, in quanto necessita costantemente di cure usando dei prodotti specifici che vendono nei negozi specializzati.

E’ molto importante che il parquet non sia a contatto con l’acqua, perchè l’umidita lo potrebbe danneggiare ed avrebbe come conseguenza la dilatazione del legno.

Per evitare questi danni una buona soluzione potrebbe essere quella di mettere pavimenti in ceramica.

Tipi di parquet soluzione ottimale, per la pavimentazione del bagno

È molto importante scegliere il tipo di parquet da mettere in bagno essendo un ambiente umido.

Per pavimentare il bagno utilizzando il parquet di solito può essere utilizzato il Doussiè, l’Iroko, il Merbau e il Teak, ma nonostante una adeguata scelta sulla qualità della pavimentazione è fondamentale cercare di areare i locali dopo aver usato la doccia ola vasca da bagno perchè troppa umidità puó danneggiare il parquet.

Per evitare danni al parquet è molto importante che la stanza mantenga una umidita fra il 45% e 60%, che la temperatura dell’ambiente in cui è posizionato sia tra i 15 °C e i 20° C.

Si deve ulteriormente ricordare che un clima troppo secco della stanza può rovinare la pavimentazione, creando leggere fessurazioni che possono arrecare delle fratture al legno, proprio per questo è necessario fornirsi di vaschette per l’umidità.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti