Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Risparmiare Tempo e Soldi

Risparmiare Tempo e Soldi

Semplici Consigli per risparmiare tanto tempo e tanti soldi


Quanto Costa Ristrutturare Casa

Pubblicato da Alan su 20 Aprile 2013, 10:38am

Quanto Costa Ristrutturare Casa

Frequentemente ci troviamo nella situazione di dover dare delle indicazioni sommarie di costo per una ristrutturazione già durante i primi colloqui con i nostri clienti, quando le idee di "come" ristrutturare la propria casa sono ancora poche chiare.

 


Se i lavori da compiersi sono molti e ancora non sono stati quantificati con un computo metrico, anche fornire una stima approssimativa non è semplice perchè ogni casa è sempre un progetto a sé.

Tuttavia, vista la nostra esperienza, intendiamo fornirvi dei parametri indicativi del costo medio di una ristrutturazione. Abbiamo quindi analizzato i computi di alcuni lavori di ristrutturazione compiuti negli ultimi anni rilevando che, mediamente, il costo di una ristrutturazione totale (intendendo con questa terminologia il rifacimento completo e a norma di tutti gli impianti, demolizione e ricostruzione di alcuni tramezzi, intonaci, etc..) è compreso tra 350 - 700 euro al mq. Da questo riferimento sono esclusi i materiali (rivestimenti, sanitari, pavimenti, etc.).

Con un semplice calcolo è quindi possibile individuare i costi di ristrutturazione per classi di superficie.
 


In caso di “ristrutturazioni di pregio” con numerose rifiniture architettoniche e impianti tecnologici di una certa complessità, il costo medio si aggira intorno ai € 1.000 – 1.500 € al mq così, per esempio, la spesa per una ristrutturazione di pregio di un appartamento di 100 mq sarà compresa tra i 100 -150 mila euro.

Il “Costo reale” di una ristrutturazione

Per coloro che beneficeranno delle detrazioni fiscali per ristrutturazioni (50%) e/o per il risparmio energetico (65%) il Costo Reale di una ristrutturazione è il valore della spesa sostenuta al netto degli importi del rimborso IRPEF (che si otterranno nei successivi 10 anni) e al lordo di eventuali interessi per finanziamenti accordati.
Più brevemente con una formula:


Costo Reale = Spesa sostenuta – Detrazioni Fiscali + Eventuali oneri finanziari (detraibili anch'essi se abitazione principale)

Riprendendo la precedente tabella e calcolando sommariamente il Costo Reale, ipotizzando di ottenere la detrazione fiscale del 50%, otteniamo i seguenti valori indicativi:

Costo Reale per una ristrutturazione edilizia al netto del beneficio fiscale, sulla spesa sostenuta, del 50% per 10 anni


Sono evidenti i vantaggi economici per chi ristruttura casa avvalendosi dei benefici fiscali.

Conoscere il Costo Reale è un’informazione importante, oltre per chi vuole cogliere l'opportunità di ristrutturare oggi la propria abitazione, anche per altre considerazioni d’investimento.

Abbiamo infatti riscontrato un aumento di clienti che intendono ristrutturare un vecchio appartamento per rivenderlo subito dopo. Un appartamento nuovo e finemente ristrutturato è decisamente più appetibile e si vende più facilmente, una tendenza che nei paesi anglosassoni è ormai uno standard.

Da un punto di vista economico oltre che a trattenere eventuali svalutazioni dell'immobile, la ristrutturazione prima della vendita è vantaggiosa se si ottengono le detrazioni in quanto è possibile beneficiarne anche dopo la vendita (dovrà essere specificato nell'atto notarile).

Con un esempio:

  • Prezzo di vendita = Valore dell’immobile + Costi sostenuti di Ristrutturazione = 500.000 + 96.000 = 596.000
  • Costo Reale della Ristrutturazione (al netto del beneficio fiscale 50% e attualizzato al 2,5% per 10 anni) = € 58.502 anziché € 96.000
  • Plusvalenza della vendita = 596.000 – 558.502 = + € 37.498

Richiedi adesso il tuo preventivo di ristrutturazione interni ed esterni alle aziende della tua Zona

Conviene prendere un mutuo per ristrutturare casa?

La convenienza di chi ricorrere ad un prestito non può essere generica ma varia da caso a caso, pertanto non possiamo dare un parere in tal senso.

Possiamo tuttavia sostenere che la valutazione di ricorrere ad un mutuo per ristrutturare casa assume oggi un’importanza che precedentemente non trovava sussistenza se si ritiene di poter ottenere i benefici fiscali previsti per chi ristruttura casa.

Da un punto di vista economico si può asserire che il costo del denaro (ossia gli interessi bancari), può essere completamente assorbito dal vantaggio del beneficio fiscale per le detrazioni al 50% e 65%.

Riprendendo l'esempio precedente se il costo della ristrutturazione, di 96.000 euro, venisse interamente finanziato con un mutuo per ristrutturazioni a 10 anni allora gli interessi ammonterebbero a circa 25.000 euro. Ma ottenendo per intero i benefici fiscali del 50% questi ammonterebbero a 48.000 euro, un valore decisamente superiore a quello degli interessi.

Sappiamo fin troppo bene che ad oggi esistono delle interessanti agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione casa, ma non tutti hanno ancora bene a mente quali sono gli interventi detraibili ed in quale misura, motivo per cui occorrerà far chiarezza.

Iniziamo con il dire che le agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione casa sono reali e dalle imposte della dichiarazione dei redditi avrete la possibilità di andare a sottrarre una parte di quelle che sono state le effettive spese sostenute durante l’intervento, nel dettaglio:

· Se le spese sono state sostenute prima del 25 Giugno 2012, si potrà andare a scalare il 36% della stessa, fino ad una soglia massima pari a 48.000 €.

· Se invece parliamo di spese che sono state sostenute in un arco di tempo che va dal 26 Giugno 2012 al 31 Dicembre 2015, in tal caso avrete la possibilità di detrarre ben il 50% della stessa, con una soglia massima pari addirittura a 96.000 €.

· Se si parla invece di interventi che vanno dal 1 Gennaio 2016, noterete che si passerà nuovamente alla solita percentuale, vale a dire del 36% e così come nel primo caso, la soglia massima sarà pari a 48.000 €.

Va benissimo, abbiamo ampiamente dimostrato che le agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione casa esistono, ma quali sono gli interventi che ce lo permetteranno?

Interventi sulla ristrutturazione casa incluse nell’agevolazione fiscale

Tra gli interventi più comuni possiamo trovare in primis quelli di manutenzione ordinaria, tra i quali citiamo quelli che hanno come obiettivo la sostituzione dei pavimenti, sia interni che esterni, sia integralmente che parzialmente, così come anche interventi di tinteggiatura delle pareti.

A questi, se vogliamo parlare di interventi utili per approfittare di agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione della casa, possiamo trovare anche quelli di manutenzione straordinaria, tra i quali citiamo ad esempio l’installazione di ascensori o scale di sicurezza, la realizzazione di servizi igienici, le pavimentazioni esterne, la sostituzione degli infissi, persiane e serramenti, sostituzione dei solai, interventi alla caldaia esistente, sostituzione dell’impianto elettrico e chiaramente anche la sostituzione o riparazione dell’impianto idraulico.

Come calcolare il valore della casa

Hai intenzione di vendere casa e non sai come calcolarne il valore? Per prima cosa devi sapere che non deve essere il proprietario a determinare il valore di un immobile ma, in ogni caso, per avere un’idea ecco di seguito tutte le indicazioni per calcolare il valore della casa.

Prezzo base della casa

Per calcolare il valore della casa devi sapere innanzi tutto la superficie che occupa: sarà infatti questo dato a stabilire il prezzo base dell’immobile.

Dopo aver ottenuto la misura della superficie commerciale della tua casa in mq, ottenuta dalla superficie totale dell’unità immobiliare comprensiva di tutti i muri interni + i muri perimetrali, moltiplicala per il “valore a mq di zona”, che riguarda immobili della stessa tipologia e della misura in oggetto.

Alla misura della superficie devi sommare eventuali balconi, terrazze o giardini, che contribuiscono alla superficie commerciale al 33%. Se vuoi calcolare il valore della casa in maniera veloce puoi affidarti ad un servizio online gratuito offerto dall’Agenzia delle Entrate, utile per determinare il valore di un fabbricato a metro quadrato ovunque si trovi, dal nord al sud dell’Italia.

Grazie a questo sistema puoi essere aggiornato in tempo reale sui valori attuali di mercato della vendita delle case.

Caratteristiche determinanti per calcolare il valore della casa

Per calcolare il valore della casa devi anche tenere conto di diversi fattori, tra cui le caratteristiche interne dell’unità immobiliare come luminosità, esposizione, vista e piano e tieni conto che gli attici ed i piani alti valgono di più; il buono stato e una distribuzione degli spazi equilibrata e moderna è un fattore che fa aumentare la casa di valore.

Contribuiscono a dare valore all’immobile un ingresso curato, il giardino e finiture preziose. Anche la vicinanza ai servizi come mezzi di trasporto, scuole, aree verdi e altro consente di aumentare il valore della casa.

Se vuoi aiuto per calcolare il valore della casa rivolgiti ai professionisti del settore che ti aiuteranno a valutare al meglio l’immobile. Inoltre, potranno indirizzarti verso agenzie immobiliari serie e affidabili che, oltre a calcolare il valore della casa, possono darti dei consigli utili per rivenderla ad un prezzo maggiore.

Come chiedere un prestito per ristrutturare casa

Devi ristrutturare casa e vuoi chiedere un finanziamento? Il prestito per ristrutturare casa può essere richiesto per finanziare varie tipologie di interventi all’immobile come lavori di manutenzione ordinaria, interventi di manutenzione straordinaria che riguardano la costruzione, opere finalizzate ad ampliamento dei locali o altri lavori che renderanno più bella la tua casa e ti consentiranno di finirla come desideri. In generale.

Il prestito per ristrutturare casa può rappresentare una valida alternativa rispetto al mutuo ristrutturazione e ottenerlo è più facile. Vediamo come chiedere un prestito per ristrutturare casa.

Non occorrono specifiche garanzie

Se devi chiedere un prestito per ristrutturare casa sappiate che non occorrono particolari garanzie, ma devi presentare, oltre ai documenti necessari che testimoniano l’acquisto della casa, anche un’apposita documentazione che attesta le opere da effettuare nell’immobile e che cambia a seconda del tipo di intervento da fare.

Se il prestito per ristrutturare casa riguarda le opere di manutenzione ordinaria sarà sufficiente un preventivo di spesa preparato dall’impresa che deve effettuare i lavori.

Se invece si tratta di manutenzione ordinaria, oltre al preventivo di spesa occorre presentare anche il progetto edilizio corredato della domanda di autorizzazione edilizia al Comune o, in alternativa, la comunicazione di inizio attività;

Se invece il prestito per ristrutturare casa riguarda grandi opere occorre presentare alla banca, oltre al preventivo di spesa, anche la concessione edilizia e la ricevuta del versamento del contributo eseguito per il comune.

Dopo aver presentato tutta la documentazione occorrente, la banca valuterà l’importo da concedere e applicherà il tasso il tasso di interesse in base alle condizioni vigenti. Il contratto includerà l’ammontare e le modalità del finanziamento, la scadenza delle rate, il Taeg e tutte le clausole in caso di ritardato pagamento.

Potrai estinguere il capitale in un’unica soluzione pagando una penale che di norma non deve supera l’1% del capitale finanziato. E’ consigliabile leggere con attenzione il prospetto informativo e aver chiare tutte le voci apposte.

Come vedi, chiedere un prestito per ristrutturare casa non è complicato, ma se vuoi maggiori informazioni puoi chiedere consiglio ad esperti consulenti del settore che ti possono indirizzare su finanziamenti con minor tasso d’interesse.

5 cose da sapere per ristrutturare casa

Quando acquisti una casa da ristrutturare o semplicemente vuoi risistemare la tua attuale, è importante sapere che i lavori di ristrutturazione, sebbene possono essere molto costosi, possono incrementare di molto il valore economico della casa.

Decidere se ristrutturare casa

Decidere per una ristrutturazione non è semplice e occorre valutare bene tutti gli aspetti: per questo motivo abbiamo raccolto le 5 cose da sapere prima di avviare i lavori di ristrutturazione di casa.

Queste semplici regole ci devono far valutare se fare o non fare un lavoro, considerando per quanto tempo ho intenzione di godere della casa ristrutturata, oppure se voglio fare solo degli interventi che innalzano il valore di casa per una vendita a breve di casa già ristrutturata.

Quindi per il proprietario, nel momento in cui decide di ristrutturare casa o ristrutturare il proprio appartamento, è importante porsi una domanda: cosa devo fare per migliorare il valore della mia casa?

Ecco alcuni semplici i consigli per aiutare i proprietari ad ottenere il massimo dai loro lavori di ristrutturazione

Tieni a mente la “regola dei 5 anni”

Se avete intenzione di rimanere nella vostra casa per più di 5 anni, non preoccupatevi se i vostri lavori di ristrutturazione renderanno la vostra casa più bella ed attraente per un futuro acquirente. Dovete progettare e ristrutturare casa per voi stessi: dopo 5 anni è probabile che un nuovo acquirente farà dei nuovi lavori.

Ma se avete intenzione di lasciare presto la vostra casa, allora spendete il meno possibile, ma pensate bene a come renderla attraente ad un futuro acquirente.

Valutate la parte visibile: pittura, porte, finestre

Se avete intenzione di vendere, è sicuramente importante fare delle modifiche estetiche alla struttura visibile, come porte, finestre, pitturare le pareti e, se necessario, anche i mobili. Dipingere le stanze è importante per ristrutturare casa in modo adeguato e può cambiare completamente la percezione della casa. Eventualmente, anche la pittura di mobili della cucina può dare valore alla casa.

Valutate bene se rifare gli impianti o altri lavori di ristrutturazione invasivi, perché, a meno che non ci siano grossi problemi evidenti, il costo potrebbe salire molto e sarà difficile recuperare il valore al momento della vendita.

Spazio per la lavatrice e aria condizionata

Cercate di recuperare spazio mentre progettate la ristrutturazione e ricordate che avere in casa uno spazio per la lavatrice e l’asciugatrice diventa fondamentale. Non trascurate mai questo piccolo dettaglio.

Prevedere e installare sistemi di aria condizionata ad alta efficienza energetica è un passo importante per ristrutturare casa e farà sicuramente incrementare il valore della casa. Ormai tutti gli acquirenti chiedono se c’è o meno un impianto di aria condizionata. Se l’aria condizionata è già installata, verificatene bene il funzionamento, soprattutto per i frequenti problemi sullo scarico della condensa.

Ristruttura il bagno anche con pavimenti riscaldati

Ristrutturare il bagno potrebbe essere necessario, ed è una delle prime cose che vengono fatte quando si iniziano i lavori per ristrutturare casa. Per rifare un bagno, esistono progetti per tutte le tasche: in particolare il tipo di materiale e sanitari che scegli incide molto sui costi che dovrete affrontare.

Altra cosa particolare, che interessa molte persone, sono i bagni con i pavimenti riscaldati, in particolare se vivete in una zona fredda. Quindi, se dovete rompere e rifare anche il pavimento del bagno, provate ad inserire nel budget anche questa opzione per ristrutturare casa.

In caso di rivendita, il ritorno sul bagno ristrutturato è sicuramente importante ed è una voce da considerare, ma valuta che se spendi molto per piastrelle, vasche su misura, ed altri dettagli costosi, c’è il rischio di non recuperare l’investimento fatto.

Ristrutturare la cucina può dare grandi ritorni

La cucina è un luogo dove potete spendere anche moltissimo, in pratica potreste non avere limiti in un lavoro di ristrutturazione completo di cucina. Potreste sostituire forni, armadi, pensili, lavelli, muratura, mobili, in pratica di tutto; la parte di elettrodomestici e mobili ha un peso rilevante in tutti i lavori da fare per ristrutturare casa. E’ anche probabile, però, che l’investimento venga valorizzato, perché le persone sanno cosa vuol dire rifare una cucina.

Se non puoi permetterti una ristrutturazione importante della tua cucina, investire in elettrodomestici buoni può avere un senso, in particolar modo se è la prima casa, potete anche usufruire di detrazione importanti.

Confronta preventivi e scegli la migliore impresa

Infine, per scegliere bene come ristrutturare casa, la cosa più importante di tutte è confrontarsi con molte imprese edili e mettere a confronto i preventivi. Solo in questo modo potrete affidarvi a professionisti seri che sappiano consigliarvi correttamente prima e durante i lavori e siano in grado di soddisfarvi grazie alla loro esperienza nel ristrutturare casa. Inviate subito una richiesta di preventivo per ricevere fino a 5 preventivi dalle migliori imprese della vostra zona e iniziate i lavori nel più breve tempo possibile.

Ristrutturare casa, come avere la detrazione

È stata approvata definitivamente dal Senato la Legge di Stabilità 2016.

Prima di tutto è importante sapere che per il 2016 sono state definitivamente abolite Imu e Tasi sulle prime case, su terreni agricoli e imbullonati.

Inoltre, chi dà in comodato gratuito la casa ai figli otterrà una detrazione del 50% e avverrà lo stesso se è abitazione principale la casa del coniuge separato.

Inoltre, nella manovra sono state confermate molte detrazioni fiscali, su casa ed edilizia, per un totale complessivo di 35,4 miliardi di euro.

Le detrazioni fiscali che sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 riguardano una percentuale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico degli edifici, sia la detrazione del 50% per quanto riguarda le ristrutturazioni edilizie e tutti gli interventi volti al risparmio energetico, tra cui l’installazione di fotovoltaico e sistemi di accumulo.

Importanti novità sull’Ecobonus

La detrazione fiscale del 65% per l’efficienza energetica riguarda anche l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto di impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle abitazioni.

Anche gli Istituti Autonomi Case Popolari che nel 2016 interverranno sugli immobili di loro proprietà potranno usufruire della detrazione del 65%.

Nei condomini la detrazione degli inquilini incapienti, ovvero i contribuenti che percepiscono un reddito fino a 8mila euro all’anno, potrà essere ceduta alle imprese che realizzano i lavori.

Detrazione del 50% per l’acquisto di case ad alta efficienza energetica

La nuova legge di stabilità prevede anche la possibilità di detrarre dall’Irpef del compratore il 50% dell’Iva pagata in fattura relativa all’acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica, quindi posti in classe A o B, di costruzione recente oppure su case ristrutturate dalle imprese costruttrici.

La detrazione riguarda gli acquisti effettuati nel 2016 e sarà divisa in 10 quote annuali.

Quanto costa ristrutturare casa?

Pubblicato da Alan su 12 Novembre 2015, 11:38am

Quanto costa ristrutturare casa: Prezzi e preventivi

Ristrutturazione appartamenti da 9.900 € + iva

• Demolizione e rifacimento completo bagno
• Demolizione e rifacimento completo della cucina
• Impianto idrico sanitario bagno e cucina
• Impianto elettrico completo ( vimar plana bianco )
• Fornitura e realizzazione impianto gas cucina
• Posa in opera di pavimento e battiscopa
• Verifica impianto di riscaldamento e caldaia
• Taglio porte, compreso smontaggio e montaggio
• Tinteggiatura completa + ripristino muri e soffitti

Note : Compreso certificati di conformità e tutti materiali, escluso piastrelle, sanitari, ( da visitare le nostre sale mostre ). Tempo previsto per ristrutturazione 25 / 30 giorni. Appartamenti da 40 a 60 mq. - primo piano.
Prima di accettare il preventivo, potete visitare i nostri cantieri in corso di ristrutturazione, per dimostrarvi la qualità dei nostri lavori eseguiti e modo di lavorare con referenze dai nostri clienti.

Modalità di pagamenti :

- Pagamento fine lavori, senza acconti iniziale o durante i lavori.
- Pagamento 50 % metta lavori e 50 % fine lavori.
- Pagamento 30 % inizio lavori e 70 % rateizzare in 3 rate.
- Pagamento 30 % inizio lavori, 40 % metta lavori e 30 % fine lavori.
- Pagamento 50 % inizio lavori e 50 % rateizzare in 6 rate.

RICHIEDI PREVENTIVO GRATUITO

Ristrutturazione appartamenti da 17.900 € + iva.

• Demolizione e rifacimento completo del bagno
• Demolizione e rifacimento completo cucina
• Demolizione e posa in opera di massetto e pavimento
• Sostituzione porta blindata e tutte le porte interne
• Realizzazione completa di impianto elettrico, vimar plana
• Realizzazione completa del impianto idrico bagno e cucina
• Realizzazione impianto gas, compreso caldaia Immergas
• Realizzazione completa del impianto di riscaldamento
• Assistenza murarie per idraulico, elettricista e fabbro
• Tinteggiatura completa di tutti muri e soffitti

Note : Compreso certificati di conformità e tutti materiali, escluso piastrelle, sanitari, porte e radiatori ( da visitare le nostre sale mostre ). Tempo previsto per ristrutturazione 40 / 45 giorni. Appartamenti da 40 a 60 mq. - primo piano.
Prima di accettare il preventivo, potete visitare i nostri cantieri in corso di ristrutturazione, per dimostrarvi la qualità dei nostri lavori eseguiti e modo di lavorare con referenze dai nostri clienti.

Modalità di pagamenti :

- Pagamento fine lavori, senza acconti iniziale o durante i lavori.
- Pagamento 50 % metta lavori e 50 % fine lavori.
- Pagamento 30 % inizio lavori e 70 % rateizzare in 3 rate.
- Pagamento 30 % inizio lavori, 40 % metta lavori e 30 % fine lavori.
- Pagamento 50 % inizio lavori e 50 % rateizzare in 6 rate.

RICHIEDI PREVENTIVI ON-LINE

Ristrutturazione ufficio tra 30 mq. e 40 mq

- Demolizione dello stato attuale, compreso smaltimento materiali di risulta in discarica autorizzata ( pavimenti, rivestimenti, intonaco )
- Rifacimento bagno di servizio
- Demolizione massetto e pavimento esistente
- Posa in opera di massetto, tutto compreso
- Posa in opera di pavimento e battiscopa
- Realizzazione impianto idrico sanitario bagno completo
- Realizzazione impianto elettrico completo, marca vimar plana
- Realizzazione impianto aria condizionata ( predisposizione )
- Ripristino intonaco e scagliola muri e soffitti dove occorre
- Posa in opera di pavimento, rivestimento e battiscopa
- Tinteggiatura completa ( bianco )

Totale lavori a corpo = 7.900 € + iva

Tempo previsto per la ristrutturazione 9 / 10 giorni lavorativi.

Note : sono compresi tutti i materiali, certificati di conformità per gli impianti, assistenza murarie per idraulico ed elettricista, escluso pavimenti, rivestimenti e sanitari.

Il prezzo cambia in base alla metratura :

- Ristrutturazione ufficio tra 50 mq. e 60 mq. = 9.400 € + iva
- Ristrutturazione ufficio tra 70 mq. e 80 mq. = 10.900 € + iva
- Ristrutturazione ufficio tra 90 mq. e 100 mq. = 12.400 € + iva
- Ristrutturazione ufficio tra 110 mq. e 120 mq. = 13.900 € + iva
- Ristrutturazione ufficio tra 130 mq. e 140 mq. = 15.400 € + iva
- Ristrutturazione ufficio tra 150 mq. e 160 mq. = 16.900 € + iva

OTTIENI FINO A 4 PREVENTIVI GRATIS DA AZIENDE DIFFERENTI

Ristrutturazione Appartamento a partire da € 450/mq

  1. Demolizione completa pavimenti, del sottofondo e dei rivestimenti;
  2. Rimozione del vecchio zoccolino;
  3. Rimozione porte esistenti;
  4. Rimozione vecchi sanitari;
  5. Smaltimento dei materiali di risulta in discariche autorizzate;
  6. Rifacimento sottofondi in tutto l'appartamento, bagno compreso;
  7. Ripristino dell'intonaco;
  8. Rasatura pareti e plafoni;
  9. Assistenze murarie per impianto elettrico, del gas, idrico e di riscaldamento.

Bagno

  1. Pavimento e rivestimento;
  2. Vaso, sedile e casetta esterna o incassata;
  3. Bidet e lavabo;
  4. Piatto doccia o, in alternativa, vasca da bagno;
  5. Rubinetteria;
  6. Miscelatore bidet;
  7. Miscelatore lavabo;
  8. Miscelatore doccia incassato con saliscendi o esterno per vasca da bagno.

Cucina

  1. Rivestimento con piastrelle, selezionabili in vari colori.

Opere finali

  1. Fornitura e posa di porte interne, selezionabili dal nostro campionario;
  2. Tinteggiatura di pareti e plafoni.

Impianti

  1. Rifacimento dell'impianto idrico (bagno e cucina);
  2. Rifacimento dell'impianto gas;
  3. Rifacimento completo dell'impianto elettrico;
  4. Rifacimento dell'impianto di riscaldamento, esclusa la fornitura di caloriferi e caldaia.

Esclusioni

  1. Fornitura di caloriferi e caldaia;
  2. Tutto ciò che non viene menzionato nell'offerta.

Note

A disposizione del cliente vi è una vasta gamma di piastrelle, rivestimenti, sanitari, rubinetterie e porte per interni extra capitolato.

Vuoi ricevere ulteriori chiarimenti e/o informazioni? Contattaci qui!

Quanto costa ristrutturare una casa da 100 mq

Se non vuoi credere a me allora leggi sotto. A metà articolo c’è pubblicato un bel volantino di una straordinaria offerta per ristrutturare casa…

Che cosa buffa… proprio ieri mi sono ritrovato per caso un volantino tra le mani perché inserito nella mia cassetta postale.

All’inizio stavo per cestinarlo (visto che consegnare pubblicità a chi non l’ha richiesta non è mai una cosa intelligente oltre che educata) ma poi ho tentennato dal farlo perché involontariamente ho visto che si trattava di un mio possibile “competitor”.

Come puoi notare la parola competitor è inserita tra virgolette per evidenziare il tono sarcastico visto che di tutto si trattava tranne che di un concorrente.

Stavo ugualmente per cestinarlo ma poi tra me e me mi son detto:

  • “caspita! Questa è la pubblicità che normalmente leggono le persone e a cui purtroppo molti abboccano . Credono davvero che facendo il calcolo del costo al mq. offerto sul volantino possano sapere, ad esempio, quanto costa ristrutturare una casa da 100mq ”

Mi si è accesa subito una lampadina e ho messo a fuoco il perché alcune persone abboccano a questi messaggi pubblicitari. Sono infatti venuto a capo del mio ragionamento, dettato anche dai tanti anni di esperienza, che esistono due categorie di persone.

Stabilire il costo della ristrutturazione di una casa è molto complicato senza alcuni riferimenti dettagliati, come ad esempio un computo metrico dell’abitazione (ovvero il conteggio dei materiali e delle lavorazioni che verranno svolte).

Tuttavia si possono fornire delle stime approssimative riferendoci ad una ristrutturazione completa di una casa; per ristrutturazione completa si intende il rifacimento totale degli impianti, che verranno messi a norma, la demolizione e ricostruzione degli intonaci ed eventualmente di qualche tramezzo.

Non rientrano in questo calcolo generale i materiali come pavimenti, rivestimenti e sanitari. In media il costo di una ristrutturazione di questo tipo oscilla fra un minimo di 350 euro a metro quadro ed un massimo di 700. Dunque la ristrutturazione completa di una casa di 40 metri quadrati verrà a costare fra i 14 mila ed i 28 mila euro, mentre la spesa complessiva per un’abitazione di 140 metri quadrati oscillerà fra i 49 mila ed i 98 mila euro.

Le due categorie di persone che devono ristrutturare casa.

Sono quelle persone che ci “cascano” non tanto per risparmiare, ma più semplicemente perchè non conoscono nessuno a cui affidarsi per fare un determinato lavoro, quindi hanno necessità di trovare qualcuno e non sapendo a chi rivolgersi contattano chi si pubblicizza in questo modo per vedere e valutare cosa gli dicono (almeno spero per loro che vogliano solo valutare e che non siano già “certi” e fiduciosi che il costo per ristrutturare casa sia quello offerto a mq. sui volantini pubblicitari).

L’altra categoria di persone, ed è la grossa fetta, invece è proprio tentata e interessata al risparmio o, peggio ancora, al voler fare “ l’affare” . Questi ultimi, seppur credono il contrario, sono ancora più ingenui dei primi oppure vogliono fare gli ingenui immaginando così di farsi ristrutturare casa al costo indicato nel volantino al mq. Non hanno però capito che alla fin fine è chi si pubblicizza che cerca di fare l’ingenuo per poi riservare belle sorprese durante i lavori…

Non conoscono nessuno che si occupi di “ristrutturare case”, sono totalmente in buona fede e quando vedono una pubblicità che offre un prodotto o un servizio che in quel momento gli serve, si mettono in contatto senza approfondire più di tanto.

Ora, una cosa del genere, nel 2015, dovrebbe essere VIETATA! Nel senso che esistono tanti di quei modi per reperire informazioni sulle persone e/o aziende che non si può più cascare in delle enormi prese in giro come quelle che leggerai dopo nel volantino (ma anche le altre offerte simili che troverai in giro sono più o meno fatte in quel modo…)

Ma non è tutto perché dico esplicitamente a queste persone, troppo buone e spesso anche ingenue, che per prendere una decisione su chi affidarsi dovrebbero PRIMA interessarsi all’argomento /settore/materia, studiarlo a fondo, e poi solo DOPO iniziare a vedere chi interpellare per poter capire a chi affidarsi.

Per esempio, se devi ristrutturare casa non dovresti solo soffermarti sul messaggio pubblicitario, che nel mio caso è la “Ristrutturazione Garantita” , ma dovresti iniziare con il cercare di capire quali siano i tranelli che una ristrutturazione può nascondere (o meglio ancora chi ti esegue i lavori….può nasconderti).

Inizia col chiedere a qualche tuo parente, che ha ristrutturato casa recentemente, quali sono i problemi in cui è incappato, dopo leggerai questo articolo con un occhio diverso e capirai che il punto di forza, tra Ristrutturazione Garantita e i propri competitors, è la garanzia, la triplice garanzia.

Uno dei tranelli potrebbe essere un’offerta molto conveniente (apparentemente) che ti porterà alla fine dei lavori ad aver speso il doppio (o il triplo) dei soldi rispetto al preventivo iniziale.

L’esempio classico è quello che vedi sui volantini “ristrutturazione casa a 299 euro al mq.” In questo caso sembrerebbe che ristrutturare una casa da 100 mq. costi 29.900 euro (si, come no!).

Stesso discorso per la tempistica di esecuzione dei lavori che a fronte dei 3/4 mesi promessi diventano come minimo 8/10 mesi.

Per non parlare infine della garanzia che non avrai mai se qualcosa si dovesse rompere o non andar bene (come spessissimo accade).

Infatti, per DIFFERENZIARCI , invece che dire : “siamo bravi e abbiamo prezzi bassi” ci proponiamo offrendo la massima garanzia PER IL CLIENTE creando il pacchetto “Triplice Garanzia”:

  • Il tempo certo di realizzazione dei lavori
  • Il costo certo di realizzazione delle opere
  • Una garanzia molto prolungata rispetto alle normative vigenti

Con forti PENALI A CONTRATTO a nostro carico in caso di danno, disagio o altro.

Tornando a noi dovresti prima capire quali sono i problemi di questo settore, e come puoi evitarli, ma soprattutto cosa stai cercando in modo da orientarti nella dell’azienda giusta. SOLO DOPO puoi iniziare a vedere e capire a chi affidarti..

Non puoi fare il contrario altrimenti capirai e scoprirai tutti i problemi solo passandoci tu dentro in prima persona ma sarà troppo tardi (avendo toppato nella scelta dell’impresa).

Eccoti lo scenario che troverai sui siti inerenti a questo settore “ristrutturazione casa” con i seguenti messaggi pubblicitari:

  • “noi lavoriamo meglio di tutti” oppure “ il nostro prodotto è di qualità ” (come no! Dovrebbero dirlo i tuoi clienti che fate lavori di qualità e non parlarti addosso da solo. Io non leggerei nemmeno dei messaggi del genere. E pensare che il 90% dei siti dicono una cose del genere. Come si usa dire “se la suonano e se la cantano da soli…” ).
  • “ Facciamo questo lavoro da 30 anni ” (e QUINDI? Che significa? Dovrei comprare da te perché fai questo da 30 anni? Potrebbe anche non interessarmi perché al 90% sei “vecchio” (nel modo di lavorare intendo) e sai fare solo cose come si facevano 30 anni fa e non moderne come le vorrei io oggi…).
  • “ Mio nonno iniziò in questo settore per passione ” (ci risiamo, e quindi? Cosa mi cambia a me? Perché dovrei preferirti? Cosa ho in più rispetto ad altri tuoi competitor che non hanno il “nonno” che faceva questo mestiere?).
  • “ Abbiamo operai specializzati ” (vorresti un applauso? È normale che DEVI avere operai specializzati! Perché credi che gli altri tuoi concorrenti ristrutturino gli appartamenti invece che con operai del settore con meccanici e carrozzieri?).

Insomma, la prima categoria di persone sono appunto troppo buone o come dicevo sopra ingenue.

Leggono un messaggio pubblicitario e danno per scontato la buona fede di chi l’ha scritto. Hanno bisogno di quel prodotto o servizio, li chiamano e pensano che tutto andrà bene.

Detto tra noi questa categoria è quella che non sopporto. Non tanto perché cerca il risparmio, per carità, ognuno è libero di valutare le cose come meglio crede ma è perché vedo che vorrebbero fare l’ “affare” approfittando dell’ “offerta”…

Offerta che ovviamente NON ESISTE.

  • Ma davvero credono che qualcuno possa fare una vera offerta per ristrutturare casa a 299 euro al mq.?
  • E sono davvero convinti al 100% che gli costerà 29.900 euro ristrutturare una casa da 100 mq.?

Beh, se credono alla befana allora è possibile che credano anche a queste offerte per ristrutturare una casa da 100 mq. a 29.900 euro!

Oppure sono loro che vorrebbero fare i finti tonti e far realizzare i lavori all’impresa veramente per quel prezzo offerto?

Peccato che l’impresa non potrà mai realizzarti una casa a 299 euro al mq.!

Il problema è che a quel prezzo ridicolo non solo non è possibile fare quel lavoro ma avrà anche ragione LEGALEMTNE quando ci saranno continui rialzi e/o extra in corso d’opera.

Ti mostro il trucco (che pochissimi conoscono)

Premessa: mi fa piacere comunque che a queste persone che si credono furbe gli sia servito questo trattamento .

Una volta senti dire che un immagine vale più di mille parole…

Ecco, è arrivato il momento tanto atteso… guarda tu stesso. Ho chiaramente cancellato gli estremi per serietà e correttezza ma di questi volantini né sono piene cassette postali e parabrezza delle auto di tutte le città d’ Italia.

Queste sono le offerte che mediamente si vedono in giro.

Sembrerebbero opere molto complete, convenienti, le opere con “chiavi in mano” (che poi il 90% di chi esprime il concetto “chiavi in mano” non sa nemmeno cosa significhi).

  • Vuoi sapere cosa faccio quando vedo un volantino del genere? Inizio a ridere per non smettere più…

Dopo questa presentazione non credo che bisogni ancora commentare del perché sono offerte FASULLE.

Te lo ripeto:

  • Ma secondo te può mai essere che con 310 euro al mq. si possa veramente ristrutturare una casa?
  • Dunque il costo finale sarebbe di 31.000 euro per ristrutturare una casa di 100 mq.?

Ahahahahahahahahahahhaha. Ecco che non posso far altro che ridere, ridere e ridere ancora.

Se pensavi davvero anche tu che funzionava così e ora ti ritrovi a leggere questo articolo ritieniti una persona MOLTO FORTUNATA.

Hai evitato di incorrere in un disastro che ti avrebbe portato tanto ma proprio tanto stress, pensieri e problemi…

Non vorrei farlo perché solo parlare di quel volantino “pubblicitario” (se così possiamo definirlo) mi viene il mal di testa ma a scopo benefico e per non farti incombere nella serie di disastri dei tempi e dei costi che ti ho sopra descritto analizziamo seriamente cosa c’è scritto nel volantino anche per dimostrarti la verità di ciò che sto dicendo.

Tra tutte le cose scritte davvero non saprei da dove partire.

Una premessa però devo farla.

Capisco anche che chi ha redatto i testi sia una persona meritevole, per bene e sarà anche un gran lavoratore ma si vede lontano un miglio che è stato tutto scritto da un poveretto che ha una ditta individuale e per farsi un po’ di pubblicità per prendere un po’ di lavoro in questa “crisi” butta l’amo sulle offerte come quella di 310 euro al mq…

Perché lo fa?

  • Perché ci sono persone che ci cascano realmente! Tipo la pubblicità di Vanna Marchi. Se oggi fosse ancora in televisione ci sarebbero veramente persone che comprerebbero ancora ciò che vende… (comprerebbero per modo di dire J).

A modo suo ha intrapreso un operazione di marketing!

Ora, se quello è un muratore che cerca di fare il possibile per prendere qualche lavoretto, per carità, veramente tanto di cappello; apprezzo l’impegno e lo sforzo.

Ma dico io porca @@@@@ chi è che ha STAMPATO quel volantino???

Un’agenzia pubblicitaria? Una tipografia? Ma cavolo si meriterebbe l’ergastolo!!!

In primo luogo è proprio all’impresario che gli hanno rubato dei soldi prima ancora che la sua “offerta” tenti di buttarvi dentro anche a voi.

È completamente errata anche di italiano sia come ortografia che di forma prima ancora che parlare del “CONTENUTO”.

Va bè, lasciamo perdere la forma, potrebbe essere comunque conveniente e quindi cosa importa se ci manca un accento o c’è scritto “fate da soli i vostri conti” o “APPROFITTATE “ e non vado avanti (nota la virgoletta aperta dopo la parola).

Senza parlare di quel trafiletto riguardante la ristrutturazione ordinaria a 60 euro al mq. che nemmeno io, che sono del settore, capisco cosa voglia significare.

Ok basta, concentriamoci sul “contenuto” dell’offerta.

Quando si deve procedere ad una ristrutturazione, però, bisogna tenere conto anche di altri parametri che modificano quello che viene chiamato “costo reale” della ristrutturazione stessa. Esistono infatti le detrazioni fiscali, che per quanto concerne le ristrutturazioni raggiungono il 50%, mentre arrivano al 65% per il risparmio energetico.

“La nostra offerta è la seguente” – dice il volantino.

Qui c’è tutta la descrizione di cosa fa in questi 310 euro al mq. Ecco a voi…

  • Rimozione, fornitura e posa in opera di infissi (cosa significa? Che materiale? Che spessore? Che vetri? Che colore? Che meccanismi? Ecc…)
  • Porte interne (stesso discorso; cosa metti? Che colore? Che modello? Ecc… Ti anticipo comunque che per questo prezzo sono porte in MDF che dopo tre lavate di pavimento, con l’acqua che schizza vicino, si debbano nuovamente sostituire ma lasciamo perdere…)
  • Pavimenti, rivestimenti e battiscopa ( non si capisce chi li fornisce ma peggio ancora non si capisce COME vengono posati i pavimenti e con che MATERIALE. Senza contare (il grosso problema) che poi non è specificato che occorre realizzare anche i MASSETTI prima di posare i pavimenti. Sarà una voce che uscirà in corso d’opera dicendo che non si poteva preventivare prima perché non si conosceva lo spessore? Mah… molto probabile… Per i rivestimenti non si capisce quanti mq. sono inclusi, che formato siano considerati e così via. Prova a chiedere di posare un rivestimento tipo mosaico su rete e vedi quanto ti costerà di “extra”! Inizi a capire ora il giochetto?).
  • Impianto idraulico (qui credo che siamo tutti sensibili. MA che cavolo di materiali utilizzi? E poi sicuramente non è compreso un collettore!!! E nel 2015 è impensabile realizzare un impianto a raccordi sotto il pavimento. Ti allagherai tu e l’inquilino sottostante il tuo bagno ancor prima che terminino i lavori).
  • Impianto Elettrico (questa è BELLISSIMA! Sai cosa significa “MOD.” ? Significa MODIFICA! Ecco si, stai facendo la ristrutturazione completa della tua casa e questi qua ti vogliono solo modificare l’impianto elettrico!!! Cioè la cosa più importante in termini di sicurezza è proprio l’impianto elettrico e questi lo trattano come fosse una cosa da rappezzare!!! Non vado avanti perché mi rattristisco e inizio a piangere se penso che queste persone veramente ristrutturano case in questo barbaro modo. Sai cosa ti dico? Che ben gli sta alla seconda categorie di persone. Volevano fare l’affare? Eccoli serviti hihihihihihi).
  • Sanitari e rubinetteria (indovina un po’? Se ti va bene avrai un bel miscelatore per lavabo cinese al 100% che costa ben 17 euro. Tutto sommato credo che durerà 10 /12 mesi… Prova a chiedergli qualcosa di “migliore” e vedrai i prezzi che ti faranno in corso d’opera. Auguri!).
  • Tinteggiatura (si si, come no. Certamente. Ti tinteggeranno tutta la casa… Ma veramente facciamo? Ma le rasature dove sono? In che voce? Le opere di carteggiatura e isolante alle pareti? I paraspigoli in metallo per non farti saltare gli spigoli il primo giorno che entrerai in casa? Ma poi che vernice? Sicuramente una “bella” vernice traspirante… hihihihihihh credimi non riesco a trattenermi dal ridere).
Conclusioni per non incorrere in questi errori succitati quando andrai a ristrutturare la tua casa…

Oltre alle poche e sinteticissime osservazioni che ti ho fatto tra parentesi dopo le loro “offerte” potrei fartene altre 100 che ovviamente saranno tutte lavorazioni EXTRA in corso d’opera.

Ci mancano tantissime lavorazioni che sono INDISPENSABILI per la realizzazione di alcune opere.

Non credo sia il caso di parlarne in questo articolo perché altrimenti diventerà un libro e non credo sia il caso.

Ti prometto però che inizierò a pensare di fare una guida su cosa e come richiedere in un preventivo per avere la certezza che non ci siano rialzi durante i lavori per opere nascoste o allungamento dei tempi tramite un contratto ad hoc da poter scaricare gratuitamente.

Sai cosa troverai in questo report?

Una guida FONDAMENTALE per riconoscere i primi 10 segreti per:

  • Scegliere la GIUSTA impresa edile.
  • L’importanza del progettista.
  • Capire se nominare o no il direttore dei lavori.
  • Come richiedere le garanzie.
  • Consigli da inserire nei contratti.
  • Altri consigli personali…
  • Ecc…

Non ti dico altro, vedi tu stesso. Tutto ciò per evitarti il raddoppio dei tempi e dei costi!

0Scaricando il report riceverai anche la guida che realizzerò a breve e che non pubblicherò su questo sito quindi potrai averla SOLO se hai scaricato il report.

Ti scrivo in fine solo una cosa che avevo dimenticato di dirti prima (casomai non fossi stato abbastanza chiaro).

È impossibile ristrutturare una casa SERIAMENTE , in modo DECENTE, e con un prezzo FINITO realmente di 310 euro al mq.

Ora vorresti sapere quanto costa allora ristrutturare una casa al mq.?

Ti anticipo che NON si può fare un preventivo al mq. perché le variabili dei materiali da scegliere sono davvero tante e chiunque ti dice che ristruttura casa ad “X” euro al mq. senza una preventiva analisi e consulenza, nonché un approfondita intervista ai committenti finali, è un ciarlatano!

Oltre ai materiali inficia anche la logistica, il posto dove reperire i materiali laterizi, il posto di carico e scarico, se il fabbricato ha una struttura portante in cemento armato oppure in tufo e tantissime altre cose tecniche.

Come fanno a dirti una somma a mq. se non conoscono nemmeno se sei al 1° oppure al 18° piano? Capisci perché si trattano di offerte finte ???

Tuttavia una cosa è certa:

SOTTO LA SOGLIA DI 550/600 EURO AL MQ.NON É POSSIBILE RISTRUTTURARE COMPLETAMENTE CASA ( non potrei farlo né io ma credo nemmeno chiunque faccia questi lavori in modo serio e con risultati di qualità finali eccellenti).

N.B. Parliamo di prezzi reali e finiti senza sopraggiungere extra durante i lavori.

Ovviamente con quella cifra di circa 550/600 euro al mq. parliamo già di una ristrutturazione (per come la intendo io) “discreta” e con discreti materiali (ovviamente il “nostro discreto” è l’eccellenza della maggior parte delle perone o il livello massimo di qualità di chi si pubblicizza tramite quei fasulli volantini).

Da lì in poi si possono scegliere davvero belle soluzioni…

E sarebbero le soluzioni che poi vedi in copertina sulle riviste di settore.

Se vuoi una casa come quelle che vedi sulle riviste inizia a DIMENTICARE queste offerte e pubblicità ingannevoli per 2 motivi:

  • Il prezzo non è quello che vedi e alla fine arriverai comunque a spendere molto di più (solo che all’inizio non lo sai).
  • Partirai che dovrai avere una casa “standard” per rientrare in quella cifra di promozione e alla fine scoprirai di aver speso comunque una somma molto più elevata ma dovendoti anche ACCONTENTARE di ciò che all’inizio ti avevano proposto (ossia una casa con materiali e finiture standard).

A questo punto partivi dall’inizio direttamente con un progetto SERIO e definito e sapevi innanzitutto quanto ti sarebbe costato il tutto ma ancor di più saresti rimasto veramente entusiasta della tua meravigliosa casa…

Il motivo del perché le persone non partono con questa idea sin dall’inizio è perché credono di risparmiare o inizialmente non vogliono spendere quella somma che all’inizio pare “grossa” o “troppa”.

Tu parti psicologicamente che per ristrutturare la tua bella casa di 100 mq. ci vogliano 31.000 euro ma man mano che andrete avanti inizierai a dirti “ma questo non lo facciamo?” oppure “dai, stiamo spendendo tutti questi soldi! Mettiamo anche quest’altra cosa…” Vi direte questo perché ovviamente nel preventivo erano tutte voci mancanti!!! Altro che risparmio sui lavori…

Prova a chiedere ad amici e/o parenti che ci sono già passati.

Tu prova e poi vediamo cosa ti rispondono. Chiedigli esattamente qual era il preventivo iniziale e quanto gli è costato alla fine.

Qui è d’obbligo una citazione che riporto integralmente:

Di certo è imprudente pagare troppo, ma peggio ancora è pagare troppo poco. Quando paghi troppo perdi qualcosa, è vero, ma è tutto.

Quando invece paghi troppo poco, rischi di perdere molto di più perché tutto quello che hai comperato non è in grado di fare il lavoro per il quale l’hai comperato.

La legge comune degli affari nega la possibilità di pagare poco e ottenere molto: ciò non può accadere.

Se tratti con l’offerente meno caro, è bene che tu preveda una certa riserva per coprirti del rischio che corri. Ma se puoi fare ciò, avrai certamente abbastanza per comperare qualcosa di meglio.”

– John Ruskin –

Ognuna di queste frasi, presa anche singolarmente, ha una chiarezza disarmante per il modo in cui è stata espressa.

Se ti fermi a riflettere un attimo su ogni frase scoprirai che con pochissime parole racchiude tutto ciò che ho detto fin ora.

  • Prendi ad esempio la frase: “La legge comune degli affari nega la possibilità di pagare poco e ottenere molto: ciò non può accadere” Pensavi veramente di avere una casa fantastica realizzando i tuoi sogni con 310 euro al mq. ???
  • Oppure la frase finale:
    “Se tratti con l’offerente meno caro, è bene che tu preveda una certa riserva per coprirti del rischio che corri. Ma se puoi fare ciò, avrai certamente abbastanza per comperare qualcosa di meglio” Praticamente a che serve affidarti a qualcuno che sembri “economico” se poi dovrai realizzare tantissimi extra e spenderai alla fine anche più del necessario richiesto avendo però alla fine di tutto una casa che non sarà comunque come quelle da copertina ???
  • La seconda frase invece credo sia quella che dovrebbe interessarti di più:
    “Quando invece paghi troppo poco, rischi di perdere molto di più perché tutto quello che hai comperato non è in grado di fare il lavoro per il quale l’hai comperato”
    Se tu, per ristrutturare la tua bella casa, hai solo un budget di soli 80.000 euro e nient’ altro, NON è un ragionamento intelligente affidare i lavori a chi sembrando economico ti chiede 64.000 euro anziché a chi ti chiede 77.000 euro perché accadrà che invece di risparmiare 13.000 euro né avrai BUTTATI 64.000 perché non hai nuovamente un altro budget per rifare tutto da capo se quelli con il prezzo “economico” ti hanno solo fatto dei danni; questa cosa dei danni, finiture grezze o addirittura pessime è molto probabile. Anzi, direi statisticamente certa!

Stessa cosa per il tempo di realizzazione. Chiedi nuovamente a qualche tuo amico o parente prima di cominciare i lavori in quanto tempo gli avevano promesso di terminare e invece dopo quanti mesi è stata consegnata la loro casa (puoi anche leggere nel blog un caso reale di Roberto e la moglie. Credimi che non crederai a ciò che leggerai!).

E alla fin fine?

Conti alla mano avrai speso molto più di 600/700 euro al mq. avendo però una casa con finiture di quella da 300 euro!!!

Ristrutturare casa è, come si sa, un'operazione complicata, che spesso pone degli interrogativi importanti ai proprietari che vogliono intraprendere questa scelta. Esistono tuttavia alcune linee base a cui attenersi per una ristrutturazione agevole e comoda. Innanzitutto, è necessario inquadrare quali e quanti lavori dovranno essere effettuati, quindi in sintesi comprendere se la nostra abitazione è semplicemente da ammodernare oppure da ristrutturare da zero, con l'aggiunta di componenti non presenti in precedenza.

Infatti, se si trattasse di operazioni semplici e di routine come la tinteggiatura di alcune parti di casa, non sarebbe necessario effettuare una ricognizione delle nostre risorse, né consultare dei professionisti. Nel caso in cui invece i lavori di ristrutturazione fossero più complessi ed implicassero delle funzioni creative o demolitive di vecchi e nuovi spazi, sarebbe consigliabile ottenere l'aiuto di un tecnico specializzato, a cui potremo richiedere comodi preventivi, ed assieme al quale effettuare una comparazione delle alternative disponibili in merito ai prezzi proposti dalle imprese edili. Possiamo controllare, con il nostro tecnico di fiducia, inoltre, la necessità di una ristrutturazione totale dell'immobile, oppure parziale, due compiti che vengono richiesti spesso con uguale frequenza dai clienti privati.

Burocrazia per ristrutturare casa

Nel primo caso, in cui la ristrutturazione è completa, è necessario valutare il budget in termini di tetto massimo raggiungibile considerando ogni spesa accessoria che possa insorgere durante i lavori. Dopodiché si potrà procedere, sempre con l'aiuto del tecnico, a rivelare gli spazi ristrutturabili e quelli che possono essere lasciati così come sono, al naturale, proponendo poi alcune linee guida in merito al progetto da svolgere. Una volta effettuato tutto ciò, il progetto sarà ufficialmente sottoponibile al vaglio del comune in cui è situato l'immobile, per ottenere il nulla osta ed iniziare ufficialmente i lavori di ristrutturazione della casa, senza ulteriori ritardi nel caso in cui l'immobile non abbia vincoli di particolare natura costruttiva.

Nel caso in cui la ristrutturazione fosse parziale, tra le cui attività ritroviamo la già citata imbiancatura delle pareti oppure la sostituzione di piastrelle e la pavimentazione, oppure la ricomposizione dell'impianto elettrico o idrico, si potrà intervenire semplicemente richiedendo sigilli di conformità, che certificano che il tutto è avvenuto secondo le linee guida principali che configurano lavori di ristrutturazione fatti con la massima sicurezza, soprattutto se l'immobile in questione è vecchio o fatiscente. La messa a norma degli impianti richiede a volte idonea certificazione o controllo dell'elettricista di fiducia, che potrà osservare il funzionamento dell'impianto ristrutturato.

Tornando alla ristrutturazione completa, essa spesso contempla interventi anche su impianti e pavimentazioni, partendo dalla creazione di un adeguato sfondo in cemento su cui apporre i materiali isolanti e termici necessari, intervenendo contemporaneamente sul cambiamento e l'aggiunta di serramenti e finestre idonee ed in grado di aiutare la casa a conservare la propria capacità di trattenere o disperdere calore durante le diverse stagioni. Per quanto riguarda rivestimenti o l'intonaco, sarà possibile tinteggiare e rifinire il tutto in modo da adeguarlo cromaticamente al design rinnovato della casa.

Esempi di costi per ristrutturare casa

Vuoi sapere quanto costa ristrutturare casa? Vuoi ricevere GRATIS dei PREVENTIVI da imprese della tua zona? Con quest’articolo vorremmo aiutarti a fare chiarezza suggerendoti alcuni consigli su come essere tu l'unico a decidere quanto spendere tutelandoti al contempo dalle brutte sorprese!

E’ essenziale fare alcune considerazioni se si vuole risparmiare tempo ed ottenere un preventivo spese adeguato alle vostre aspettative. La ristrutturazione di una casa implica l’esecuzione di diverse attività, ognuna con un costo diverso e ognuna con un diverso grado di priorità o importanza. E’ evidente che oltre alle lavorazioni e ai materiali da utilizzare a far variare il costo di una ristrutturazione contribuiscono diversi fattori come l’ubicazione dell’immobile, l’accessibilità al cantiere, il tempo a disposizione per poter eseguire i lavori, la dimensione dell’alloggio, la qualità dei lavori, ecc..

Tutti questi aspetti possono e devono essere correttamente valutati prima di cominciare i lavori e se correttamente gestiti possono aiutarvi a farvi ottenere ottimi risultati senza un grande dispendio di energie. Di seguito alcuni validi consigli per affrontare al meglio la vostra ristrutturazione e ridurre il rischio di veder aumentare i costi alla fine dei lavori:

  • Definire un budget - La paura principale di chi si accinge a ristrutturare casa per la prima volta è quella di superare il budget che ci si è prefissisati e di cui si ha disponibilità. La prima cosa importante da fare, quando si valuta l’idea di ristrutturare la propria abitazione, è definire un budget, ossia una disponibilità massima di denaro da poter investire a fronte dei lavori edili che nel tempo, avrete maturato l’idea di eseguire. Mediamente è possibile avvicinarsi ad un’idea di costo realistica applicando un importo di circa 500 € a mq, importo che ovviamente può diminuire o scendere in funzione del livello di finiture previsto.

In genere l’entità dei lavori necessari alla realizzazione di una buona ristrutturazione, dipendono dallo stato in cui si trova l’edificio al momento dell’inizio dei lavori, ma talvolta alcuni interventi possono essere tralasciati o rimandati senza dover compromettere ne funzionalità e ne il risultato estetico della ristrutturazione (ad esempio predisporre gli impianti per l'aria condizionata, rimandando in una fase successiva l'installazione delle unità interne ed esterne).

  • Condividere il budget - Prima ancora di cominciare la ricerca dell’impresa più adatta, è buona norma condividere il budget con un tecnico (architetto, ingegnere, geometra) che vi aiuterà ad individuare la ditta più consona. E’ bene che a seguirvi nella delicata analisi e ricerca delle ditte a cui affidare l’incarico di ristrutturazione, sia un tecnico, anche se le opere da realizzare sono a vostro giudizio poco “consistenti”. Reputiamo fondamentale condividere il budget a vostra disposizione, con il professionista che vi seguirà nella fase di preventivazione dei lavori, in modo da valutare da subito quali attività prendere in considerazione e quali escludere, al fine di ottenere il migliore risultato. Ipotizziamo che sia vostra intenzione ristrutturare un bilocale, con una disponibilità di circa 25 mila euro. Un tecnico saprà senza dubbio indicarvi come distribuire le spese che dovrete sostenere, cercando di non farvi superare il tetto massimo disponibile, se avrete l'accortezza di renderlo partecipe sin da subito delle vostre disponibilità. Potrà ad esempio consigliarvi di risparmiare su alcuni rivestimenti, suggerendovi di investire qualche euro in più per le porte, oppure proporvi di recuperare un vecchio pavimento con un trattamento di lucidatura, lasciandovi del budget da utilizzare per rifare gli impianti.

Tenere nascosta l’eventuale disponibilità economica, spesso comporta l’errore di giungere dopo mesi di valutazioni e pianificazione delle attività, ad avere sforato rispetto ai costi che ci si era illusi di poter sostenere.

Condividere il budget a vostra disposizione con il vostro tecnico, vi aiuterà inoltre a valutare attentamente ed in anticipo i costi extra da sostenere, i costi per le varianti che durante i lavori potrebbero rendersi necessarie e i costi legati alle attività complementari, spesso occultate da altre lavorazioni e che spesso mettono in crisi i committenti alla fine dei lavori. Il compito del tecnico sarà quello di aiutarvi a prevedere gran parte dei costi nascosti e renderli quantificabili all’interno del preventivo di spesa richiesto prima ancora di cominciare i lavori.

  • Individuare l’impresa più proporzionata al vostro intervento - Selezionare tra le papabili ditte a cui affidare i lavori, imprese correttamente dimensionate all’intervento previsto. Imprese molto strutturate, con un importante organico, uffici e decine di dipendenti probabilmente risulteranno più costose rispetto a imprese più piccole e comunque ugualmente in grado di eseguire i lavori di cui necessitate. Viceversa, imprese troppo piccole o addirittura singoli artigiani locali, a fronte di preventivi più economici potrebbero però non essere in grado di coordinare tutti gli interventi di cui avete bisogno o eseguire a regola d’arte tutti i lavori programmati.
  • Far predisporre un dettagliato capitolato dei lavori - Come anticipato, aver condiviso il budget con il vostro professionista esperto, in questa fase vi aiuterà nell’individuare gli interventi necessari e a scartare quelli troppo costosi e meno importanti. Un errore tipico che rischia di far propendere per la scelta dell’impresa sbagliata, è la mancanza di un capitolato dei lavori o computo metrico. Che abbiate deciso di coinvolgere un tecnico per farvi seguire durante i lavori di ristrutturazione, o non abbiate necessità (ad esempio per lavori di manutenzione ordinaria), è indispensabile farsi aiutare da una figura professionale preparata nel definire gli interventi necessari al raggiungimento del vostro scopo, fin nel dettaglio.

Anche nel caso in cui si acquistasse casa da ristrutturare, si andrebbe incontro agli stessi costi comprensivi degli elementi citati nei paragrafi precedenti, tra infissi, serramenti, pavimentazioni e ripristino dell'impianto elettrico o idraulico. A seconda dell'ubicazione dell'immobile, è possibile inoltre conoscere gli importi che in media vengono richiesti per interventi di ristrutturazione: consideriamo, a titolo di esempio, un immobile di circa 90/100 metri quadri, tra i più diffusi. Nel caso in cui ci trovassimo ubicati in nord Italia, il costo medio di una ristrutturazione per l'immobile in questione, considerati i fattori sopra riportati, è di circa 1500 Euro per metro quadro; che scende per lavori di solo rifacimento di impianti a 250/300 Euro per metro quadro.

Diverse condizioni si applicano nel caso in cui cercassimo di ristrutturare l'abitazione nel Centro Italia: tipicamente, nel territorio marchigiano, scelto a titolo di esempio, si spendono circa 1500 Euro per metro quadro per una ristrutturazione completa, scendendo a 260 Euro per metro quadro circa nel caso di ricostruzione di impianti principali per gas, luce, acqua. I prezzi per la ristrutturazione dei bagni, in entrambi i casi, non dovrebbero superare i 200 Euro per metro quadro, in entrambi i casi.

Quanto costa ristrutturare casa nel Sud Italia


Veniamo ora a quanto costa ristrutturare casa nel Sud Italia: per un immobile situato in un quartiere ben collocato dal punto di vista commerciale, la ristrutturazione completa partirà dai 1300 Euro per metro quadro, risultando tuttavia un po' più elevata in termini di costo nel caso in cui ci si dedichi alla ristrutturazione degli impianti principali, circa 240 Euro per metro quadro. Queste sono, a grandi linee, cifre indicative per meglio comprendere come verranno investiti i propri soldi nella ristrutturazione della casa, sia essa nuova o appena acquistata, a seconda delle zone di appartenenza.

Chiaramente, preventivi personalizzati con i nostri tecnici di fiducia potranno permettere alle cifre di variare anche considerevolmente, fino al raggiungimento della configurazione ideale del nostro nuovo immobile, che di certo splenderà come se fosse stato appena acquistato.

Il vantaggio della ristrutturazione casa

La ristrutturazione casa è una buona occasione per eseguire interventi di varia natura che vanno a migliorare le soluzioni abitative rendendole più confortevoli e al tempo stesso usufruire di incentivi.

Durante la ristrutturazione uno degli interventi di maggiore importanza è il cappotto termico, indubbiamente un piuttosto costoso, motivo che spesso gli utenti a rinunciare alla sua realizzazione.

Se però si considera che ristrutturare casa vuol dire fare un ottimo investimento ci si rende conto che eseguire un intervento di cappotto termico può essere molto vantaggioso.

Ecco di seguito i motivi che portano a considerare l’investimento del cappotto termico vantaggioso agli utenti.

Ristrutturazione casa: Detrazione fiscale del 65%

Il primo motivo per cui è un vantaggio l’intervento del cappotto termico è il risparmio in bolletta, visibile già fin dai primi utilizzi. Infatti, il risparmio dato dal cappotto termico è davvero considerevole e consente di recuperare in parte il costo dell’investimento.

Inoltre, a questo si aggiunge l’effetto del bonus per le ristrutturazioni edilizie, che per l’anno in corso ammonta al 50%; se si tratta di interventi di riqualificazione energetica degli edifici la detrazione fiscale è fissata addirittura al 65%, da detrarre dalla dichiarazione dei redditi in dieci annualità di pari importo. Un’occasione quindi molto vantaggiosa, assolutamente da non perdere.

Ristrutturazione casa: La casa aumenta il suo valore

Un altro fattore importante da considerare negli interventi come quello del cappotto termico durante la ristrutturazione è il valore di quest’ultima, che cresce ovviamente in base alle caratteristiche di cui è dotata.

Infatti, il valore dell’immobile cresce in base al luogo dove si trova, alle finiture e ai materiali impiegati ma anche in base ai lavori eseguiti nel tetto e nelle mura.

Le case provviste di cappotto termico ad oggi sono le più richieste proprio per la facoltà di avere un immobile che sia davvero molto confortevole.

Piccoli interventi per migliorare la casa

Hai deciso di rendere più funzionale la tua casa ma senza ricorrere ad interventi invasivi?

Ecco alcune idee per migliorare la tua abitazione e rendere gli ambienti più accoglienti ed efficienti.

Ad esempio, se vuoi risparmiare energia e diminuire il costo delle bollette fai eseguire un controllo completo della tua casa per identificare le sorgenti delle infiltrazioni d’aria.

Dopo aver individuato i punti deboli, tappa le fessure e rendile impermeabili, così da evitare le infiltrazioni.

Questa operazione la puoi eseguire nel tetto, sulle finestre e sulle porte: le infiltrazioni d’aria diminuiranno.

Elementi di uso frequente per risparmiare energia

Esistono in commercio tante soluzioni di ultima generazione che consentono di risparmiare energia.

Uno di questi è lo sciacquone dotato di un tasto di risparmio che riduce la quantità di acqua negli scarichi.

Il risparmio idrico è fino al 50%. Inoltre, scegli per il bagno e la cucina rubinetti con miscelatori mono comando che miscelano l’acqua fredda e calda, che consentono un notevole risparmio idrico perché non richiedono costantemente una correzione della temperatura.

Se dovete sostituire la lavatrice o la lavastoviglie optate per elettrodomestici a basso consumo idrico ed energetico.

Correzioni efficaci per il risparmio energetico in casa

Anche installare un nuovo soffione sulla doccia che eroghi solo 5 litri al minuto può farti risparmiare fino al 50% dell’acqua.

Inoltre, per le docce esistono in commercio rubinetti “a serrata rapida” che bloccano istantaneamente l’erogazione dell’acqua.

Per quanto riguarda il sistema di riscaldamento, installate un termostato programmabile così da monitorare l’accensione e lo spegnimento.

Come hai visto, sono piccoli accorgimenti che non richiedono interventi invasivi o costi impossibili, ma si possono eseguire benissimo o personalmente o interpellando un tecnico di fiducia.

Sarà proprio lui a consigliarvi i piccoli interventi necessari a migliorare l’efficienza della tua casa e renderla più confortevole.

Quali sono i Costi per Lavori di Ristrutturazione di Casa

Da 360,00 a 750,00 euro per metro quadrato. E' questa la media dei costi ristrutturazione casa descritti anche nell'articolo

Con un esempio di computo metrico estimativo, analizzeremo le descrizioni principali per ristrutturare un appartamento tipo per civili abitazioni di circa 100 mq.

Esso è molto utile per una conoscenza maggiore delle fasi lavorative e dei costi ristrutturazione casa di seguito indicati:

Richiedi adesso il tuo preventivo di ristrutturazione interni ed esterni alle aziende della tua Zona

Le lavorazioni ed i prezzi su indicati sono presenti e utilizzabili nel programma gratuito fornito tra i Servizi Gratis "Preventivi Lavori Edili"

Clicca qui per i Preventivi Ristrutturazione Bagno e/o Cucina o costi ristrutturazione casa in generale.

Scopri il Servizio Gratis per ricevere Offerte di imprese Edili della Tua zona !

Ristrutturazione appartamento di 90 m²

Ristrutturazione appartamento di 90 m² può risultare facile in quanto si dispone di uno spazio abbastanza ampio, ma bisogna calcolare sempre con attenzione cosa si vuole ottenere prima di procedere.

Se siete una famiglia di 4 persone potete realizzare un trilocale funzionale con ogni angolo perfettamente sfruttabile e una buona distribuzione degli interni.

Per una buona vivibilità dovete creare una netta suddivisione tra zona giorno e zona notte, senza tralasciare l’attenzione per l’esposizione degli ambienti.

Nella parte giorno privilegiate gli spazi aperti, mentre dedicate cura per provvedere le due camere di servizi e guardaroba ben organizzati.

La zona giorno aperta dà un senso dello spazio infinito e potete arredarla da un punto all’altro con elementi utili a tutte le attività da svolgere all’interno.

In questo modo il tavolo da pranzo e la cucina sono adiacenti ma ben definiti e sono separati dagli stessi arredi.

Il senso di continuità va affidato alla scelta dei colori: se decidete di inserire mobili moderni scegliete colori chiari, anche se potete inserire qualche tocco etnico con dei tavolini particolari o delle piantane dal sapore orientale che dà un effetto caldo all’intera stanza.

In alternativa alle tradizionali finestre, potete inserire le vetrate per dare luce agli interni.

Le nuove tecnologie assicurano chiusure perfettamente ermetiche che sigillano la casa dai rumori esterni.

Se volete, potete creare anche un divisorio che dà sull’interno della stanza da giorno creando uno spazio esterno che può essere utilizzato come area all’aperto ombreggiata a cui potrete accedere sia dal soggiorno che dalla cucina.

Una sorta di veranda che potrete arredare con tavolino e sedie da giardino per sentirvi in vacanza anche quando siete a casa!

Per i materiali per la ristrutturazione appartamento, affidatevi agli esperti e vedrete che otterrete ottimi risultati!

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti