Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Risparmiare Tempo e Soldi

Risparmiare Tempo e Soldi

Semplici Consigli per risparmiare tanto tempo e tanti soldi


Videosorveglianza Wireless: consigli

Pubblicato da Alan su 2 Settembre 2016, 21:32pm

Videosorveglianza Wireless: consigli

Hai mai sentito parlare di videosorveglianza wireless? Si tratta di un sistema di sorveglianza di ultima generazione che si sta diffondendo a macchia d’olio per la sua facilità d’utilizzo ma soprattutto per la sua efficacia.

La videosorveglianza wireless è indicata per ambienti interni ed esterni, trasmette il segnale tramite il digitale e consente di poter visualizzare l’ambiente ripreso tramite internet. Questa incredibile innovazione ha permesso a chi ne ha bisogno di sorvegliare la propria casa da qualsiasi luogo si trova, tramite PC, Tablet o Smartphone. Ecco le caratteristiche principali che rendono questo sistema di videosorveglianza unico nel suo genere.

Per cominciare, la scelta di un sistema di videosorveglianza wireless

E’ dettata da un’estrema facilità d’uso e dal fatto che non ha bisogno di essere collegato obbligatoriamente ad un computer. Inoltre, i costi della videosorveglianza wireless sono nettamente inferiori a quelli con tecnologia analogica, e anche i consumi sono inferiori rispetto ad un sistema che richiede più dispositivi connessi all’energia elettrica.

Un altro fattore determinante nella scelta di questo sistema di videosorveglianza è l’alta risoluzione: la possibilità di avere un prodotto con un angolo di visione ampio e una resa dell’immagine superiore è sicuramente importante. Un altro vantaggio è il controllo remoto: attraverso i browser o app dedicate è infatti possibile controllare da remoto le telecamere e modificare a proprio piacimento le impostazioni. Un semplice aggiornamento del software, anche da remoto, può contribuire a migliorare le prestazioni delle telecamere.

La sicurezza di avere la casa protetta anche quando si è in vacanza

Il vantaggio di scegliere un sistema di videosorveglianza wireless è dettato soprattutto dalla possibilità di avere la casa protetta anche quando si è lontani: grazie infatti ad un buon sistema di monitoraggio a distanza riduce al minimo il rischio di trovare brutte sorprese al ritorno.

Le immagini protette da password, la possibilità di registrazione audio grazie ad uno o più microfoni integrati e tanti altri dettagli sono tra i fattori determinanti che portano alla scelta di un sistema di videosorveglianza wireless. Se non sei un esperto e preferisci un consiglio migliore prima di acquistare un impianto affidati a tecnici professionisti del settore per darti tutte le informazioni necessarie a capire il funzionamento e aggiornarti sui costi di installazione.

La comodità di un antifurto senza fili

Installare un antifurto senza fili porta indubbiamente numerosi vantaggi, soprattutto la comodità di avere un sistema espandibile e modificabile senza effettuare stravolgimenti nell’impianto.

A differenza dell’impianto di antifurto con i cavi, quello senza fili può essere installato in qualsiasi momento in ufficio, in casa e in qualsiasi altro luogo ci sia bisogno di protezione e sicurezza dai ladri. Infatti, l’antifurto senza fili offre la comodità di essere installato in maniera semplice e veloce, e i risultati sono più che soddisfacenti.

L’installazione avviene senza trapanare pareti, muri, soffitti o porte, e non causa alcun danno alle abitazioni o ai negozi, perché si può installare durante l’attività senza bisogno di chiuderla.

Gestione semplice con telecomando

Un’altra comodità dell’antifurto senza fili è la semplicità di configurazione ed utilizzo: infatti, non appena installato, si possono impostare facilmente le funzioni e le opzioni relative ad ogni sensore. Regolabile direttamente dal telecomando, l’antifurto senza fili è anche più sicuro di quello con i cavi perché questi possono essere tagliati dai ladri e il sistema viene disattivato senza avvertire della loro presenza.

Con l’antifurto senza fili, oltre ad eliminare tutti i problemi causati dai cavi durante l’installazione, si può attivare nel giro di poche ore e da subito proteggerà la tua abitazione. Inoltre, sempre grazie al telecomando, potrai muovere anche il pannello di controllo per tutta la casa, in base alle tue esigenze. La comodità di poterlo anche controllare a distanza aggiunge ancora maggiore sicurezza e consente di vedere in ogni momento le immagini delle telecamere visualizzando ciò che accade in casa o in azienda.

Antifurto senza fili: Controllo a distanza

La tecnologia ha permesso di realizzare sistemi di antifurto senza fili che, oltre a dare maggiore sicurezza ovunque venga installato, permette di superare gli ostacoli fisici e di trasmettere codici ad alta velocità, senza grossi sprechi di energia e da qualsiasi luogo ti trovi, direttamente dal cellulare o dal tablet.

Per qualsiasi consiglio o chiarimenti sulle modalità di installazione e funzionamento di un antifurto senza fili rivolgiti a tecnici esperti, che sono in grado di fornire maggiori dettagli sulle caratteristiche e sui vantaggi di questo sistema di protezione ormai diffuso e preferito all’antifurto cablato.

Impianti di videosorveglianza: perché conviene adottarli

Impianti di videosorveglianza: perché conviene adottarli? La vera e propria epidemia di furti nelle abitazioni che interessa il nostro Paese ormai da anni, sembra non arrestarsi mai, tanto da suscitare un allarme sociale sempre più esteso. Basti pensare ai tanti cittadini che hanno deciso negli ultimi tempi di recarsi ai poligoni di tiro, con intenti bellicosi verso i malfattori che volessero tentare di svaligiarne la casa. Una scelta che però rischia di creare pericoli troppo grandi, in quanto da un lato si rischia di innescare conflitti a fuoco e dall’altro di essere condannati in caso di ferimento del ladro, per eccesso di legittima difesa. Proprio per questo è molto meglio dotarsi di sistemi antifurto in grado di respingere o comunque rendere più difficile il compito a eventuali malintenzionati. In tal senso, si può ricorrere ad impianti di videosorveglianza che possono rivelarsi estremamente utili.

Impianti di videosorveglianza: Cosa sono

Mentre i tradizionali sistemi di sicurezza, come gli antifurti o le inferriate e antifurti rappresentano il primo deterrente contro i topi d’appartamento, i sistemi di videosorveglianza possono a loro volta rivelarsi un ulteriore strumento anti-intrusione in grado di rivelarsi decisivo. Piazzare strategicamente una o più videocamere all’interno o all’esterno della propria abitazione può permettere di averla sott’occhio lungo tutto l’arco della giornata e quindi aiutare a proteggerla. Se sinora non si sono diffusi moltissimo, lo sviluppo dei sistemi wi-fi, eliminando la necessità di un installatore, potrebbe dare un decisivo impulso al loro successo.

La normativa sugli Impianti di videosorveglianza

Va poi considerato l’aspetto relativo alla privacy, che deve essere vagliato con grande attenzione. Proprio per questo motivo gli impianti di videosorveglianza possono essere montati soltanto sulla propria proprietà e in modo da limitare l’angolo visuale delle riprese alle sole immagini che siano effettivamente indispensabili per raggiungere le finalità perseguite. Inoltre i dati raccolti possono essere utilizzati all’esclusivo fine di proteggere persone e cose. Deve poi essere esposto un cartello che avvisi circa la presenza della videocamera e il proprietario deve mettere in funzione tutto ciò che serve alla protezione dati da eventuali atti illeciti. Infine i dati personali raccolti non devono essere oggetto di comunicazione a terzi, a meno che le immagini non siano consegnate alle autorità preposte per il perseguimento penale di reati.

Il bonus sorveglianza

Va infine ricordato che proprio dall’anno in corso è stato istituito il cosiddetto bonus sorveglianza, un’agevolazione prevista dalla Legge di Stabilità con il preciso fine di favorire la sicurezza dei cittadini, con un primo stanziamento di 15 milioni di euro. Si tratta di un credito d’imposta riservato alle persone fisiche, ovvero ai cittadini non provvisti di Partita IVA. Il credito d’imposta viene concesso per l’acquisto di strumenti tecnologici destinati alla sicurezza tra i quali vanno ricordati, le telecamere, i registratori video e audio. Inoltre possono accedere all’agevolazione anche i contratti sottoscritti con aziende che forniscono servizi di videosorveglianza. Uno strumento in più che potrebbe spingere nell’immediato futuro la vendita degli impianti di videosorveglianza in un Paese come il nostro ove ancora non hanno avuto la fortuna che meritano.

Vuoi Installare Impianti di videosorveglianza a casa? Chiedi un preventivo Gratuito

Videosorveglianza e domotica, il binomio per una casa sicura

 

La sicurezza continua ad essere in cima ai pensieri degli italiani.

I continui episodi di cronaca nera che avvengono ogni giorno lungo il territorio, spingono infatti sempre più nostri connazionali a chiedere una maggiore presenza delle forze dell’ordine lungo le strade peninsulari.

 

Lo testimonia del resto la polemica spesso rovente che anima il dibattito politico e le proposte che da più parti si levano al fine di richiedere una stretta repressiva verso la criminalità.

 
Ma c’è anche un altro aspetto che preoccupa sempre di più i cittadini italiani, quello collegato alla vera e propria epidemia di rapine in appartamento che ormai da alcuni anni continua a crescere seminando vero e proprio panico.

 

Vedersi violata la casa è una delle avventure più brutte in assoluto, in quanto chi sino ad allora vedeva nella stessa un eremo inviolabile, a livello psicologico rischia di ricavare un danno praticamente irreparabile.

 
Proprio per questo motivo, la ricerca di antidoti alla situazione si è fatta più forte. Tra gli ultimi orientamenti, uno dei più promettenti in assoluto è quello che tende ad unificare videosorveglianza e domotica.

Come rendere più sicura la casa senza ricorrere alle armi da fuoco

 

Di fronte alle notizie che arrivano da ogni angolo della penisola, con i ladri di appartamento letteralmente scatenati e sempre più aggressivi, in particolare contro gli anziani, sono sempre di più coloro che decidono di ricorrere alle armi da fuoco per difendersi.

 

Si tratta però di una scelta molto pericolosa, in quanto può indurre i malviventi a rispondere a loro volta, con una ferocia tipica del malvivente, ingenerando ulteriori pericoli per gli abitanti della casa presa d’assalto.

 
La cosa migliore è quindi quella di rivolgersi a forme di difesa come le grate e le inferriate alle finestre, i portoncini blindati e i sistemi di videosorveglianza, che riscuotono un successo sempre più forte, proprio per effetto della possibilità di poter approntare un sistema di difesa in grado di saldarsi con la domotica, stendendo una efficace rete difensiva sulla casa.

Un modo sempre più efficace di difendere la casa

 

In particolare, la saldatura tra sistemi di videosorveglianza e domotica è stata esaltata negli ultimi mesi dalla forte accelerazione impressa dal varo di sistemi che sono imperniati sulla telefonia mobile.

 

Basta in effetti collegare un videocitofono al proprio smartphone o tablet, adottando un sistema GSM o IP, per poter rispondere ad eventuali chiamate anche stando fuori dalla propria abitazione.

 

O addirittura monitorare quello che accade all’interno della stessa, magari essendo in ufficio a lavorare o ad una cena tra amici.

 

Le straordinarie possibilità offerte da questo modo attivo di intendere la videosorveglianza, potrebbero rivelarsi sempre più utili in futuro, permettendo non solo di monitorare la situazione, ma anche di intervenire direttamente di fronte ad un tentativo di furto, magari attivando un sistema di allarme come il nebbiogeno, in grado di rendere molto complicata la visibilità all’interno della casa una volta rilevate presene sgradite.

 

Ecco perché il binomio tra videosorveglianza e domotica sembra in grado di aprire nuove strade in tema di sicurezza.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti